stage retribuiti

Il Comune di Milano ha avviato una nuova serie di iniziative che puntano a risollevare le sorti di coloro che vertono in condizioni particolarmente svantaggiate. Una lunga gamma di progetti anticrisi che vengono concretizzati (anche) attraverso un inserimento lavorativo mediante stage retribuito.

Gli Stage in Borsa Lavoro sono stati approvati dalla municipalità locale e si rivolgono espressamente nei confronti di persone che hanno perso il lavoro o a giovani che non riescono a trovare un’occupazione alternativa. A tal fine, il Comune si farà carico di tutti i costi relativi ai tirocini di formazione, sia dei contributi per le aziende che assumeranno i tirocinanti, sia per le borse lavoro in carico a questi ultimi.

Stando a quanto comunica il Comune, il bando si rivolge a due principali categorie di persone:

  • adulti con più di 45 anni, che siano disoccupati da meno di 24 mesi e che non usufruiscano di alcuna indennità da lavoro
  • giovani con meno di 35 anni, che siano inoccupati o disoccupati da meno di 24 mesi, e che non usufruiscano di alcuna indennità da lavoro.

Per entrambi gli stage prevedono un contributo mensile di 800 euro per ciascun candidato. Al termine del periodo di tirocinio, le imprese potranno beneficiare di un sostanzioso incentivo per l’assunzione:

  • per l’inserimento degli adulti con più di 45 anni l’azienda riceverà un contributo complessivo di 6 mila euro in caso di contratto a tempo indeterminato e di 3 mila euro in caso di contratto a tempo determinato superiore a 9 mesi
  • per l’inserimento dei giovani con meno di 35 anni, l’azienda riceverà un contributo di 3 mila euro in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato e di 1.500 euro in caso di assunzione con contratto a tempo determinato.

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al progetto è attualmente fissato nel 28 giugno 2013. Per ulteriori informazioni vi consigliamo di consultare il seguente collegamento diretto al Comune di Milano.