Bollo auto 2020: arriva la sospensione del pagamento

513
bollo auto 2020

Il pagamento del bollo auto 2020 ha subito delle modifiche che interessano alcune regioni del nostro Paese. A causa dell’emergenza sanitaria che anche l’Italia sta attraversando, è stato deciso di effettuare una proroga del versamento della tassa regionale alla data del 30 giugno 2020. Ci si riferisce in particolare al bollo auto 2020 in scadenza nei mesi che vanno da marzo a maggio.

Le regioni italiane in cui è valida la proroga

La proroga in questione non è valida, come abbiamo già specificato, per tutte le regioni italiane. Infatti sono 11 le regioni del nostro Paese che hanno messo a disposizione una proroga possibile per il pagamento della tassa automobilistica.

Stiamo parlando in particolare della Lombardia, del Piemonte, dell’Emilia Romagna, della Toscana, delle Marche, della Campania, dell’Umbria, del Lazio, del Friuli Venezia Giulia, del Veneto e della Calabria.

Effettuare quindi il pagamento entro il 30 giugno, dopo la scadenza, non comporterà alcun rischio di incorrere in possibili sanzioni. Per quanto riguarda la regione Marche, in particolare, la scadenza è fissata al 31 luglio 2020. Invece in Sicilia è stato deciso di abolire questa tassa per tutti coloro che dimostrano di avere un reddito basso.

Non sono previste sanzioni per i pagamenti entro la data stabilita

In genere per chi paga il bollo auto in ritardo sarebbero previste delle multe specifiche, che cambiano in base al numero dei giorni di ritardo dopo i quali si è effettuato il versamento.

In particolare solitamente si tratta di +0,1% al giorno entro 15 giorni dalla scadenza, di +1,5% al giorno dal 16esimo al 30esimo giorno, di +1,67% dal 31esimo al 90esimo giorni dalla scadenza. In questo caso però, vista l’attuale situazione di emergenza, pagare entro la data stabilita per la proroga non comporterà alcun rischio di incorrere in delle multe.