Tecnico radiologo: cosa fa e quanto guadagna

502
tecnico radiologo

Il tecnico radiologo è una figura medica specializzata, il cui compito principale è quello dell’esecuzione di esami specifici. Si tratta di esami che prevedono l’utilizzo di apparecchiature elettroniche che sono in grado di produrre delle immagini radiografiche.

È una figura professionale dalle mille sfaccettature, visto che il tecnico radiologo, come si può vedere anche dai requisiti dei concorsi per tecnico radiologo, deve possedere molte competenze.

È una professione che comunque ha numerosi sbocchi lavorativi, perché permette di inserirsi professionalmente sia nelle strutture pubbliche che in quelle private. Cerchiamo di capirne di più su come diventare tecnico radiologo.

Cosa fa un tecnico radiologo

L’ambito in cui opera un tecnico radiologo è molto ampio. Infatti non si tratta soltanto di eseguire esami che rientrano nel settore della radio diagnostica. Il tecnico di radiologia si occupa anche di eseguire esami di medicina nucleare e mette in atto terapie radioterapiche.

Volendo essere più specifici, ecco quali sono gli esami particolari di cui si occupa il tecnico radiologo. Si tratta di tradizionali radiografie, di risonanze magnetiche, di ecografie, di esami di tomografia computerizzata, come la tac e la pet. Inoltre il tecnico può eseguire anche fluoroscopie, mammografie ed esami di densitometria ossea.

Il tecnico radiologo lavora a stretto contatto con medici e infermieri. Il suo compito è molto importante anche nell’approccio con il paziente, perché quest’ultimo venga preparato adeguatamente e perché l’esame o la terapia risultino particolarmente efficaci.

Il tecnico radiologo non è affatto una figura secondaria all’interno dell’organizzazione sanitaria, per questo, per diventare tecnico di radiologia, bisogna possedere alcuni requisiti fondamentali.

Come diventare tecnico radiologo

Vediamo adesso per il tecnico radiologo l’università quale percorso mette a disposizione. In genere si tratta di percorsi universitari che hanno la durata di tre anni.

Per esempio fra le università più famose per dare una preparazione specifica per questa professione possiamo ricordare l’Università Federico II di Napoli, l’Università degli Studi di Milano e l’Università Biomedica di Roma.

Un tecnico radiologo deve studiare delle nozioni generali che riguardano la formazione medica, quindi discipline come anatomia, biologia e farmacologia. Poi ci sono anche le competenze più strettamente importanti nella tecnica di radiologia.

Quindi deve saper usare le apparecchiature specifiche e i software informatici relativi agli esami da eseguire nell’ambito della radiologia.

Anche le discipline informatiche svolgono un ruolo di primaria importanza nella formazione del tecnico di radiologia, perché spesso gli esami che il tecnico deve eseguire vengono messe in atto attraverso delle postazioni computerizzate.

Dopo la formazione universitaria, il tecnico radiologo prosegue il suo percorso effettuando un tirocinio in una struttura sanitaria. Poi deve ottenere la relativa abilitazione e, per poter svolgere il suo lavoro, deve iscriversi al collegio provinciale in riferimento alla sua residenza.

Quanto guadagna un tecnico radiologo

Ma a proposito dello stipendio del tecnico radiologo, vediamo quali sono, oltre che le possibilità lavorative, anche le opportunità economiche che questa professione può dare.

Come tutte le professioni e le carriere in ambito medico, il tecnico di radiologia guadagna abbastanza bene, infatti la sua retribuzione è piuttosto alta.

Naturalmente non possiamo parlare di uno stipendio molto alto come quello dei medici, però un tecnico ha una retribuzione che va da un minimo di 1.300 euro al mese fino ad un massimo di 1.900 euro.

Il livello dello stipendio dipende anche dall’essere all’inizio della carriera o dall’essere invece un tecnico specializzato con diversi anni di esperienza. Il livello dello stipendio dipende anche dal luogo in cui il tecnico presta servizio.

Quindi bisogna considerare ogni volta se si tratta di una struttura pubblica o privata. Per esempio nelle strutture private si può guadagnare molto di più rispetto alle strutture pubbliche.

Volendo quantificare a livello annuale, possiamo dire che un tecnico radiologo guadagna circa 31.800 euro lordi annuali. Può arrivare anche a guadagnare di più, effettuando degli orari di straordinario.