Aprire un franchising: come funziona e i vantaggi

217
aprire un franchising

Aprire un franchising potrebbe essere considerata un’ottima opportunità per coloro che desiderano diventare piccoli imprenditori. Infatti aprire un’attività in franchising significa affidarsi ad una catena già consolidata nel mercato, in modo da avere più possibilità di successo, allo stesso tempo cercando di risparmiare sui costi e potendo contare su un partner commerciale che dà certe garanzie.

Sono diverse le passioni che possono portare all’apertura di un negozio. Spesso non è così facile, anche perché in una situazione molto difficile a livello economico che il Paese sta attraversando, le statistiche parlano chiaro a questo proposito.

Gli esperti affermano che calano le vendite al dettaglio. Tuttavia aprire un negozio in franchising può essere la soluzione ideale di fronte alla crisi dei consumi. Ma come aprire un franchising? Vediamo quali sono i passi da compiere e di spiegarti bene, per iniziare, quali sono i tipi di franchising a cui ti potresti rivolgere.

Le tipologie di franchising

Se vuoi aprire un franchising, devi essere consapevole su quali sono le tipologie fondamentali di questa pratica. Possiamo distinguerne tre tipi. Il primo è costituito dal franchising di distribuzione, quando l’affiliato vende un prodotto.

Il secondo tipo è rappresentato dal franchising di servizi, che si traduce nel fatto che l’affiliato vende dei servizi. Inoltre poi considera anche la possibilità del franchising industriale, quando entrambe le parti sono delle imprese industriali. L’affiliante concede la licenza del marchio e permette all’affiliato di usare la sua tecnologia.

Come funziona il franchising

Se vuoi aprire un franchising, ti sei mai chiesto come funziona questa attività? È una vera e propria pratica di “affiliazione”. L’affiliante presta il nome e l’affiliato lo utilizza avendo la possibilità di aprire un negozio con un marchio già consolidato a livello nazionale, ma anche internazionale.

In cambio del marchio, l’affiliato deve pagare delle percentuali. Il vantaggio è che comunque l’affiliante concede tutta la sua esperienza e tutte le sue tecniche. L’affiliato deve pagare un prezzo per l’ingresso e poi via via una percentuale sui guadagni.

I vantaggi del franchising

Vuoi aprire un franchising? Tieni allora presenti tutti i vantaggi che potresti avere. Innanzitutto puoi godere di un’assistenza e di una precisa consulenza fiscale, sia a livello commerciale che burocratico.

Poi l’affiliante mette a tua disposizione la formazione iniziale e corsi di aggiornamento nel tempo. Potrai ricevere un supporto sia prima che dopo l’apertura del negozio. L’affiliante ti trasferisce tutta la sua esperienza, tutte le sue modalità gestionali ed organizzative.

Ti affianca nella progettazione e nell’allestimento del negozio, ti fornisce le attrezzature, l’arredamento, i prodotti, i materiali promozionali ed eventuali software di carattere gestionale.

Predispone tutto affinché tu possa essere affiancato e ricevere dei prezzi speciali per le forniture. Ne ricavi anche il vantaggio della notorietà del brand e della reputazione che quest’ultimo ha costruito nel mercato.

Inoltre ne ricavi vantaggi a livello pubblicitario dalle campagne di marketing che vengono fatte a livello nazionale, disposte secondo criteri centralizzati, ma che inevitabilmente si riflettono in dei benefici sugli affiliati.

Gli adempimenti burocratici da seguire

Innanzitutto considera che ci sono degli adempimenti burocratici specifici, per aprire un franchising, riguardo ai quali ti puoi informare presso lo sportello unico attività produttive. L’affiliante comunque ti garantisce tutta l’assistenza di cui hai bisogno a livello burocratico.

In generale considera che per ogni tipologia di negozio è necessario aprire la partita IVA e iscriversi al registro delle imprese presso la Camera di Commercio. Poi bisogna aprire la propria posizione INPS ed INAIL.

Ci sono anche degli adempimenti in termini di documenti da presentare. Per esempio devi inviare al Comune almeno 30 giorni prima dell’apertura la dichiarazione di inizio attività e devi ottenere il permesso per esporre l’insegna.

Delle procedure burocratiche più precise variano in base alla tipologia di negozio che devi aprire, specialmente quando si tratta della commercializzazione di alimenti e bevande.

I costi del franchising

Aprire un franchising a costo zero? Sarebbe questa la domanda che in molti si pongono, per valutare l’opportunità di aprire un franchising.

In realtà si devono comunque investire dei soldi inizialmente, con investimenti di entità varia a seconda della categoria merceologica o di servizi trattata. I costi possono variare anche in base al luogo in cui apri il negozio e alla grandezza del negozio.