Il pagamento della pensione sarà anticipato anche per settembre e ottobre

138
pagamento della pensione

Considerando l’aumento dei contagi da coronavirus, proprio per evitare un’ulteriore diffusione delle infezioni, è stato confermato che il pagamento della pensione sarà anticipato anche per quanto riguarda i mesi di settembre e di ottobre. Già si era fatto così per alcuni mesi precedenti, in modo da consentire l’ingresso scaglionato presso gli uffici postali.

Le modalità di pagamento per il mese di settembre

Il pagamento anticipato con ingressi scaglionati presso le Poste rientra in una modalità di carattere precauzionale. L’obiettivo è quello di salvaguardare la salute dei dipendenti degli uffici postali e dei cittadini.

In ogni caso si vogliono evitare gli assembramenti, si deve mantenere la distanza di sicurezza e si devono indossare le mascherine.

Il calendario delle Poste segue per riscuotere l’assegno previdenziale di settembre una turnazione alfabetica. Si tratta delle seguenti disposizioni: 26 agosto dalla A alla B, 27 agosto dalla C alla D, 28 agosto dalla E alla K, 29 agosto dalla L alla O, 31 agosto dalla P alla R, 1 settembre dalla S alla Z.

La procedura scaglionata per la pensione di ottobre

Anche per riscuotere la pensione di ottobre, si parla di un pagamento anticipato, sempre con ingressi scaglionati presso gli uffici postali. Infatti l’assegno previdenziale di ottobre sarà messo in pagamento dal 25 settembre, iniziando dalla lettera A, fino all’1 ottobre, che si chiude con la lettera Z.

I cittadini che non possono riscuotere la pensione nel giorno specificato dal calendario possono comunque andare all’ufficio postale fino al 28 novembre, perché la riscossione resta valida per 60 giorni.