Concorso CNR 2020: nuovo bando per 110 funzionari

166
concorso CNR 2020

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando per nuovi posti disponibili presso il CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Si tratta di 110 persone che lavoreranno come funzionari di amministrazione, nella categoria quinta del loro profilo professionale.

Quali sono i requisiti per partecipare al concorso del CNR

Fra i requisiti per partecipare al concorso per lavorare al CNR, c’è innanzitutto quello del titolo di studio. Infatti sono posti che solitamente sono riservati a chi è in possesso di laurea. C’è poi il requisito della cittadinanza, che può essere italiana, dell’Unione Europea o di Paesi terzi titolari del regolare permesso di soggiorno.

È importante non aver riportato condanne penali e godere dei diritti civili e politici. Per voler specificare bene i titoli di studio che permettono l’accesso al concorso, è opportuno dire che si tratta di laurea triennale, laurea specialistica o laurea magistrale. Non è richiesto un ambito di laurea in particolare.

Che cosa studiare e le prove

Sono varie le materie che bisogna studiare per essere preparati ad affrontare il concorso. Le varie discipline sono indicate nel bando. Si tratta per esempio di diritto, sia amministrativo che civile, le norme che riguardano il lavoro pubblico e il trattamento dei dati personali, la normativa fiscale e tributaria, la contabilità degli enti pubblici.

E poi ancora la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca, dei fondi strutturali, oltre allo statuto e ai regolamenti del CNR. È richiesta anche un’ottima conoscenza dell’informatica di base e della lingua inglese.

Sono previste due prove scritte e una prova orale. Se il numero delle domande sarà molto elevato, si partirà con una prova preselettiva, con test fatto da quesiti a risposta multipla. La domanda può essere inviata in modalità telematica entro le ore 18 dell’1 ottobre.