Prezzo dei carburanti: verso l’aumento delle accise

118
prezzo dei carburanti

Una delle misure che si stanno studiando per una tutela maggiore dell’ambiente è quella che potrebbe prevedere un aumento delle accise sul diesel. Il prezzo dei carburanti, con l’arrivo del prossimo anno, potrebbe quindi subire un aumento. Si parla infatti di parificare, con un rialzo, le accise previste per il diesel con quelle della benzina.

L’ipotesi avanzata dal Ministero dell’Ambiente

L’ipotesi allo studio da parte del Ministero dell’Ambiente è quella di un aumento del prezzo dei carburanti, un’ipotesi a cui si è arrivati in seguito ad un sondaggio che è stato messo a punto proprio dal Ministero dell’Ambiente e che ha coinvolto cittadini, esperti ed imprese.

Attualmente è presente una differenza tra le accise del diesel e quelle per la benzina che corrisponde a 11,1 centesimi per ogni litro. Con un aumento delle accise, secondo quanto si sta studiando al momento, si potrebbe arrivare ad una parificazione del prelievo fiscale corrispondente a 72,84 centesimi al litro sia per la benzina che per il diesel.

Un maggior costo industriale del diesel, quindi, porterebbe ad avere un prezzo dei carburanti proprio per quanto riguarda il diesel rispetto alla benzina.

Le polemiche e le proposte

Sulla questione e sull’ipotesi allo studio si stanno già facendo sentire le polemiche, sia da parte delle imprese e degli utenti finali che da parte della Unione Petrolifera italiana.

Secondo l’UP, nello specifico, si evidenzia che attualmente la tassazione sul diesel nel nostro Paese sarebbe al di sopra di qualsiasi costo ambientale. L’Unione Petrolifera italiana fa presente anche che sono state portate avanti delle proposte, come quella che riguarda la possibilità della riduzione o dell’eliminazione della tassa sulle parti rinnovabili dei carburanti.