PIL in Italia in recupero al +16,1%

148
PIL in Italia

La situazione economica del nostro Paese non è sicuramente rosea, anche se il PIL in Italia dà alcune speranze. Si tratta comunque di un fenomeno molto generalizzato, che in questo momento di pandemia sta interessando tutto il mondo. Le difficoltà economiche derivanti dalle chiusure e dai provvedimenti volti alla limitazione dei contagi da coronavirus stanno determinando molte difficoltà, soprattutto per alcune categorie di lavoratori. Ci sono comunque dei dati interessanti da tenere in considerazione a questo proposito.

Il balzo del Prodotto Interno Lordo in Italia

Gli ultimi dati che arrivano sul Prodotto Interno Lordo tuttavia fanno sperare bene. Infatti il PIL in Italia è in recupero al 16,1%. Da questo punto di vista possiamo dire che i dati registrati fanno ben sperare, perché hanno superato anche le previsioni che vedevano il raggiungimento del PIL all’11,2%.

Si tratta comunque di analisi che valgono soltanto in termini congiunturali, perché a livello tendenziale il PIL ha mostrato una riduzione del 4,7%.

Il parere dell’Istat sul recupero del PIL in Italia

Anche gli esperti dell’Istat si sono occupati della questione che sta interessando in questo momento il PIL italiano. Gli analisti vedono un recupero molto importante che bisogna sottolineare rispetto al precedente trimestre.

Secondo l’Istat questo recupero, con il conseguente balzo in avanti, si può spiegare per il fatto che ci sia stato un aumento del valore aggiunto in alcuni settori. Tra questi, si citano per esempio a livello economico gli importanti ruoli svolti dall’agricoltura, dalla pesca, dall’industria e dai servizi.

L’Istat evidenzia che l’economia italiana, dopo una forte contrazione a causa dell’emergenza sanitaria, registra un recupero che si può definire consistente.