Nuovo DPCM del 2 novembre: quali misure per il lavoro?

168
DPCM 2 novembre

In arrivo oggi, 2 novembre, molto probabilmente il nuovo DPCM che sarà annunciato direttamente dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Non sappiamo ancora cosa di concreto riserverà la disposizione, ma già si fanno delle ipotesi e sono trapelate delle indiscrezioni anche per quanto riguarda le misure che saranno adottate per i lavoratori e per le attività commerciali.

Quali potrebbero essere le misure al vaglio del Governo nel nuovo DPCM

In generale ci sono alcuni punti fermi che appaiono possibili e che quasi con certezza verranno inseriti nel nuovo DPCM del Governo. Innanzitutto si tratta di individuare delle zone rosse, nelle aree in cui l’indice Rt supera l’1,5.

Ci sarà il divieto di spostamento tra le regioni più a rischio e molto probabilmente sarà disposta la chiusura dei musei e dei centri commerciali nel fine settimana. Ritornerà quasi sicuramente l’autocertificazione per gli spostamenti e si prevede un coprifuoco anticipato a livello nazionale, che potrà essere deciso per le ore 20 o per le ore 21.

Inoltre con molta probabilità saranno disposte delle limitazioni per alcune attività commerciali, come per esempio i parrucchieri e gli estetisti.

Non ci si orienta verso un lockdown nazionale

Queste limitazioni e queste strette probabilmente potrebbero essere prese in considerazione anche dal fatto che l’esecutivo vuole evitare il ritorno di un nuovo lockdown nazionale, come quello che è stato disposto nella scorsa primavera.

È possibile che l’Italia seguirà il modello francese, con restrizioni più pesanti soprattutto in alcune grandi città, come Roma, Milano e Napoli. Resta da sciogliere il nodo che riguarda l’apertura o la chiusura delle scuole.