Lockdown totale in Italia: sarà tutta zona rossa?

139
lockdown totale in Italia

Ci sarà un lockdown totale in Italia? L’epidemia di coronavirus non esita a rallentare e, constatando come la curva dei contagi salga sempre di più, anche il Governo pensa a delle misure più strette. Emergono molte ipotesi in questo senso, fra le quali una che sta già suscitando parecchio scalpore. Si tratta della possibilità che tutta l’Italia potrebbe diventare zona rossa a partire dal 15 novembre, se nemmeno l’ultimo DPCM riuscirà a far decrescere i contagi.

La suddivisione delle regioni in varie zone

In queste ore si stanno decidendo tanti argomenti. A partire dal fatto che altre cinque regioni sono diventate zona arancione. Si tratta di Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana ed Umbria, che sono state “declassate” in seguito ai dati emersi dall’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità.

Quest’ultimo ha indicato che in queste regioni gli indicatori riguardanti la circolazione del Covid 19 sono peggiorati. Conseguentemente è peggiorata anche la situazione sanitaria in questi territori.

Nella zona arancione i ristoranti e i bar restano chiusi per tutta la giornata. I negozi restano aperti, la circolazione è permessa all’interno di un Comune ed è vietato uscire dalla regione. Inoltre si prevede la didattica a distanza per le scuole superiori.

Si moltiplicano gli appelli per il lockdown generale

Intanto in queste ore cominciano ad arrivare molti più appelli da parte di chi vorrebbe una stretta maggiore. La presidenza della Federazione dell’ordine dei medici, l’associazione degli anestesisti e le organizzazioni di infermieri regionali si fanno sentire perché il Governo adotti la chiusura totale dell’Italia. A questo punto la data decisiva potrebbe essere quella del 15 o del 20 novembre.