Si può andare dal veterinario? Cosa prevede il DPCM

87
si può andare dal veterinario

Si può andare dal veterinario? L’ultimo DPCM ha stabilito delle regole anche a questo riguardo. È stato infatti deciso che i veterinari rimangono aperti in tutta Italia. Ci sono però alcune limitazioni che valgono soprattutto per le regioni che si trovano in zona rossa. Naturalmente bisogna considerare anche se si tratta di visite urgenti. Inoltre in tutte le regioni d’Italia rimangono aperti anche i negozi di animali e talvolta anche quelli che si occupano di offrire servizi di toelettatura.

In zona rossa soltanto visite per casi urgenti

L’ultimo DPCM ha stabilito che si può andare dal veterinario in zona rossa soltanto per visite che riguardano casi urgenti per gli animali. Per esempio si può andare per operazioni o per altri interventi necessari.

Sono esclusi da questi casi urgenti i controlli vari che si fanno di routine, che devono essere rinviati, così come specificato nelle apposite FAQ rilasciate dal Ministero dell’Interno. Le sterilizzazioni e le medicazioni rientrano tra i casi urgenti.

Nelle zone gialle e nelle regioni contrassegnate con il colore arancione, si può andare dal veterinario per qualsiasi motivo, anche per i controlli di routine.

La toelettatura e i negozi per animali

Nel DPCM non è citato esplicitamente il servizio di toelettatura per i cani e per i gatti. In ogni caso nella zona rossa questi servizi sono sospesi, perché gli appositi negozi che si occupano di toelettatura sono chiusi.

I negozi che vendono beni per animali sono invece regolarmente aperti in tutto il nostro Paese e anche quelli che vendono alimenti per animali domestici.