Milano, forti proteste per il rincaro ticket
Milano forti proteste per il rincaro ticket

Se i mezzi di trasporto pubblici raramente riescono ad assicurare un servizio efficiente, con veicoli sicuri e a norma, non strapieni fino all’orlo e non perennemente in ritardo, parallelamente hanno tariffe in continuo ed ingiustificato aumento, che vanno a pesare soprattutto su studenti e lavoratori pendolari che sono costretti a viaggiare ogni giorno.

I milanesi, però, dinanzi all’ennesimo aumento, non ci stanno e hanno deciso di protestare: già nelle scorse ore è stato messo a segno un blitz nelle stazioni della metropolitana di Milano, da Missori a Repubblica, da Zara a Garibaldi, con i tornelli per timbrare i biglietti bloccati e vandalizzati.

In alcune delle stazioni del metrò le fessure per inserire i biglietti nei tornelli sono state riempite di schiuma per renderle inutilizzabili, in altre sono state bloccate con fascette da elettricista.

“L’aumento del biglietto è una misura ingiusta che va a colpire ulteriormente le famiglie e i lavoratori, gli stipendi invece non aumentano mai e chi ha un lavoro fa fatica ad arrivare a fine mese”, hanno fatto sapere gli autori, gli attivisti del movimento ‘Atmnontipago’, che sostengono che la loro sia una campagna contro il caro ticket.

Il collettivo, formato principalmente da giovani, ha anche preparato dei biglietti speciali a 0 euro, che sono stati distribuiti in metro martedì nel corso di un’azione dimostrativa durante la quale sono stati bloccati i tornelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contenuti interessanti

I bitcoin continuano a perdere quota

C’è stato un periodo, neppure troppo lontano, in cui si credeva che…

Manovra, prevista anche una web tax

Giorni duri per la coalizione di governo: è stata portato a casa…

Leasing, buona alternativa al noleggio auto

Non avete la possibilità o la volontà di acquistare un’auto tutta vostra?…

Compravendite online, continuano le truffe anche per chi vende

Non accennano a diminuire le percentuali dei clienti truffati per le compravendite…