Corso per diventare fiorista: quale fare e come scegliere

137
corso per diventare fiorista

Stai cercando un corso per diventare fiorista? In effetti è un bel lavoro, perché comunque implica una certa dose di creatività, tanta fantasia e bisogna possedere anche un certo gusto estetico, se vuoi lavorare ed avere a che fare con fiori e piante. In molti scelgono di fare questo mestiere perché offre anche diverse possibilità.

Infatti puoi decidere di svolgere la tua attività come artigiano oppure per esempio potresti decidere di lavorare all’interno di un centro di fioricoltura. In ogni caso, qualunque sia la scelta per la tua attività, potrebbe essere utile fare un corso per diventare fiorista, per avere così alle spalle una solida formazione che ti potrebbe dare più possibilità di successo.

Innanzitutto devi sapere bene che cosa significa fare il fiorista, anche perché c’è una bella differenza tra fioraio e fiorista. Vediamo di che cosa si tratta e qual è questa differenza nello specifico.

La differenza tra fioraio e fiorista

Fioraio e fiorista sono due termini che usiamo comunemente senza fare differenziazioni di sorta. In realtà ci sarebbero comunque dei dettagli che permettono di distinguere le due figure.

Fioraio è semplicemente chi vende i fiori e le piante senza aggiungere però a questi delle lavorazioni. Con il termine fiorista, invece (tienilo presente anche se vuoi fare un corso per diventare fiorista), non ci si riferisce soltanto ad una semplice rivendita di prodotti come piante o fiori.

Infatti il fiorista è più che altro un professionista che esercita anche delle capacità tecniche compositive che si dimostrano importanti per creare degli arrangiamenti con i fiori.

Quindi il fiorista, come ti verrà spiegato sicuramente se fai un corso per diventare fiorista, è un vero e proprio professionista che sa applicare delle composizioni creative ai fiori e alle piante. Quindi crea e vende delle composizioni.

Come trovare un corso per diventare fiorista

È molto importante poter contare su una buona formazione. Ecco quindi che un corso per diventare fiorista potrebbe essere davvero molto utile.

Innanzitutto chiediti se veramente hai una forte passione per i fiori e per le piante e poi individua e contatta la scuola che ti interessa. Ce ne sono molte in Italia, anche di appositi percorsi di formazione che ti offrono la possibilità di fare corsi di design floreale.

Il corso base di solito offre anche percorsi brevi di creatività. Potresti affidarti ad un corso di questo genere, magari se hai la necessità, anche economica, di iniziare subito a lavorare e a guadagnare mettendo in atto la tua creatività.

Infatti non è detto che un corso per diventare fiorista costi chissà quanto. In tempi relativamente brevi potresti imparare a fare composizioni floreali anche specifiche per eventi in particolare, anche per le cerimonie o per le festività.

Con il corso base potrai acquisire delle informazioni molto importanti per conoscere tutto il sistema vegetale. Ci sono anche dei corsi che ti consentono di imparare come creare con le piante delle composizioni scenografiche.

Dopo aver svolto il corso base, se vuoi, puoi specializzarti in una determinata disciplina, se ti interessa un determinato settore.

Per esempio ci sono scuole anche piuttosto prestigiose che possono essere frequentate per acquisire una specializzazione come fiorista.

Basti pensare per esempio alla scuola d’arte floreale a Milano o alla scuola agraria del parco di Monza. In genere un corso per diventare fiorista va dalle 80 alle 600 ore. Al termine acquisisci un attestato di frequenza. Se vuoi essere un fiorista esperto, almeno una volta all’anno dovrai frequentare dei corsi di aggiornamento.

Quanto guadagna un fiorista

Il fiorista è un’ottima attività, perché ti consente di lavorare in maniera costante e poi puoi occuparti personalmente non soltanto della preparazione delle composizioni, ma anche della consegna di tutte le commissioni.

Infatti molti clienti scelgono anche di ricevere le consegne a domicilio. Si può guadagnare abbastanza bene, anche se è difficile riuscire a quantificare quanto guadagna un fiorista, perché dipende molto dal tipo di clienti e dal tipo di azienda che hai deciso di aprire.

I guadagni netti in genere si aggirano intorno al 30-35% dell’intero fatturato e, se un fiorista diventa famoso per la sua particolare dote di creatività o di fantasia, può anche guadagnare molto nel tempo.

È chiaro che però, anche se la giornata lavorativa è di circa 8 ore, bisogna considerare che spesso non ci possono essere delle giornate di riposo prestabilite. Il fiorista infatti lavora specialmente anche nelle giornate festive.