Bonus auto: arrivano gli ecoincentivi per ibride ed elettriche

227
bonus auto

Al via il bonus auto con gli ecoincentivi destinati alla mobilità sostenibile. Sempre più si punta sulla mobilità green e sul rispetto dell’ambiente. L’obiettivo è quello di incentivare l’acquisto di auto ibride ed elettriche e contribuire così alla riduzione delle emissioni nocive di anidride carbonica.

Quanti fondi sono stati messi a disposizione

Già anche gli altri anni da parte del Governo erano arrivati degli ecoincentivi dedicati al bonus auto. Adesso quei fondi sono stati esauriti e, per incentivare l’acquisto di veicoli meno inquinanti, il decreto rilancio ha previsto di destinare 50 milioni di euro.

Adesso con il decreto agosto sono stati messi a disposizione altri 500 milioni di euro. Inoltre apposite normative stanno cercando di favorire anche il rilascio di contributi economici destinati alla messa a punto di più colonnine elettriche per la ricarica di veicoli.

Il meccanismo a fasce del bonus auto

Per accedere al bonus auto, si devono considerare delle fasce specifiche a seconda del quantitativo di emissioni di CO2. Nella fase iniziale erano previste soltanto due fasce, che arrivavano fino a 70 g/km.

Dal mese di agosto è stato deciso di allargare la definizione delle fasce, anche per mettere a disposizione di più utenti gli ecoincentivi. Infatti il limite massimo di emissioni considerato adesso corrisponde a 110 g/km. In questo modo rientrano nel bonus anche molti veicoli ibridi.

Se parliamo di cifre specifiche, possiamo dire che si possono ottenere fino a 10.000 euro per la fascia fino ai 20 g/km con rottamazione delle auto che sono state immatricolate prima della data dell’1 gennaio 2010.