Corso assistente alla poltrona: come diventare ASO

327
corso assistente alla poltrona

Se vuoi seguire un corso assistente alla poltrona, devi necessariamente conoscere alcune informazioni preliminari che ti possono essere molto utili, anche per trovare un corso assistente alla poltrona gratuito. Devi sapere innanzitutto che il corso per assistente alla poltrona ti dà molte possibilità lavorative, in quanto offre uno sbocco professionale di cui c’è molta richiesta.

Con il corso di assistente alla poltrona puoi diventare assistente professionista in uno studio odontoiatrico, aiutando il dentista negli interventi e occupandoti della gestione dello studio odontoiatrico. Ma scopriamo più precisamente quali sono i compiti di assistente alla poltrona.

Che cosa fa l’assistente alla poltrona

La figura professionale che si chiama assistente di studio odontoiatrico e che viene indicata con la sigla ASO ha molti compiti specifici. Infatti innanzitutto ha il compito di gestire i rapporti con i pazienti che si rivolgono al dentista per un intervento ai denti.

Deve organizzare l’agenda del professionista, programmando i vari appuntamenti. Deve preparare la postazione di lavoro del dentista prima che quest’ultimo esegua un intervento e inoltre ha il dovere di assistere il dentista durante le sedute.

L’ASO si occupa di preparare i materiali dentali e di disinfettare e sterilizzare i vari strumenti usati dall’odontoiatra. Provvede alla decontaminazione dell’area dello studio in cui il dentista esegue i suoi lavori. Gestisce l’archivio dei pazienti e mantiene aggiornate le varie schede.

Si occupa della gestione della contabilità e gestisce i rapporti con i fornitori, provvedendo a fornire lo studio di tutti i materiali di cui ha necessità.

Quali sono i requisiti professionali

Magari ti sei già rivolto a cercare un corso assistente alla poltrona a Roma, un corso assistente alla poltrona a Milano o un corso assistente alla poltrona a Torino. Di solito è la regione che organizza corsi di questo genere, che ti danno il titolo di ASO.

Il corso di assistente alla poltrona con costo specifico viene deliberato proprio in sede regionale. Comunque al di là del prezzo considera che gli sbocchi professionali possono essere davvero allettanti, almeno se possiedi alcuni requisiti professionali che sicuramente facilitano il tuo iter formativo.

Ma quali sono questi requisiti? Ricordati che non è necessario avere una laurea in campo sanitario per seguire un corso ASO. Basta soltanto avere il titolo di un diploma di scuola secondaria. Preferibilmente sarebbe opportuno conseguire un diploma di scuola secondaria di indirizzo scientifico. Comunque anche un altro indirizzo di scuola superiore non preclude la possibilità.

Il costo medio va dai 2.000 ai 2.500 euro e il corso ha la durata di 1.000 ore, nell’ambito delle quali sono da distinguere 500 ore di apprendimento dedicato alla teoria e 500 ore di pratica.

Come sono strutturati i corsi

Nell’ambito della formazione teorica si studiano alcune principali materie. Per esempio si tratta delle regole di primo soccorso, dell’anatomia del cavo orale, degli strumenti medici utilizzati negli interventi odontoiatrici, delle tecniche di sterilizzazione degli strumenti e degli ambienti di lavoro.

Una parte della formazione teorica viene dedicata anche all’acquisizione delle competenze sulla normativa della privacy e alle nozioni contabili e amministrative.

Nella parte pratica si simulano alcune azioni che rientrano nella normale attività lavorativa di un ASO. Quindi il corsista deve occuparsi per esempio dell’accoglienza del cliente e della preparazione della postazione di lavoro del dentista.

Inoltre la pratica consiste nel prestare assistenza diretta al dentista durante gli interventi chirurgici, facendo alcune prove pratiche per esempio di aspirazione salivare o di preparazione dei lavaggi.

Altre prove pratiche possono consistere nel riordino del materiale utilizzato e nella disinfezione della postazione di lavoro. Il corsista poi viene messo alla prova nella fase delle dimissioni del paziente. È suo compito infatti fornire le raccomandazioni corrette per le regole che il paziente deve seguire durante le ore successive all’intervento ai denti.

Infine si occupa di aggiornare lo schedario e la cartella clinica e di archiviare le lastre che sono state fatte al paziente. Di solito questi corsi per assistente alla poltrona si concludono con un periodo di tirocinio. Quest’ultimo rappresenta un’occasione molto importante, perché si può trasformare in un’assunzione con contratto di apprendistato.

Frequentando un corso ASO ricevi il relativo attestato di qualifica professionale, secondo le disposizioni dell’articolo 14 della legge 845/78.

Se sei assunto il contratto applicato è quello relativo agli studi professionali. Ricordati che l’inquadramento dell’assistente alla poltrona è contemplato nel quarto livello, oltre che nel terzo e nel quarto super.