Lavorare con gli animali: le professioni da svolgere

115
lavorare con gli animali

Lavorare con gli animali può essere davvero un’ottima opportunità per chi ama stare a contatto con la natura. In effetti questo tipo di lavoro può dare un senso di relax e di benessere inaspettati. Poi c’è da dire anche che per molti può essere davvero una vera passione. Prendersi cura degli animali comunque significa poter svolgere tipi di professioni molto differenti.

Se anche tu ti sei detto varie volte voglio lavorare con gli animali, dovresti comunque seguire dei corsi per lavorare con gli animali, in modo da diventare più esperto e da assecondare questa tua passione. Ma quali tipi di lavori puoi svolgere per lavorare con gli animali? Vediamo tutte le alternative possibili.

Fare il toelettatore

Se hai fatto un corso per lavorare con gli animali, puoi fare il toelettatore. Soprattutto si tratta di professionisti che si occupano di cani e gatti. Il lavoro consiste nel pulire e nel rifinire la pelliccia degli animali domestici, per farli sembrare più belli.

Ma quanto guadagna un toelettatore? All’inizio lo stipendio mensile potrebbe essere di circa 600 euro. Tuttavia, se fai più esperienza, nel corso del tempo, dopo una carriera stabile, puoi aprire anche un centro tutto tuo ed arrivare anche a 2.500 euro al mese.

Fare l’assistente al canile

Se vuoi lavorare con gli animali senza laurea, potresti fare l’assistente al canile. È un lavoro molto gratificante soprattutto per chi ama gli animali. Infatti l’operatore del canile si trova ad aiutare spesso animali in difficoltà, anche quelli che sono stati abbandonati.

È un lavoro di grande impatto emotivo, perché spesso chi ha un animo particolarmente sensibile può davvero farsi carico della sofferenza di questi esseri viventi indifesi, che hanno soltanto bisogno di tanto affetto.

Puoi iniziare come volontario, occupandoti anche dei pasti degli animali e della gestione delle adozioni. Spesso il percorso di chi inizia come volontario si concretizza poi nel diventare dipendente del canile.

A seconda delle risorse che il Comune destina, un operatore di canile può guadagnare dagli 800 ai 1.200 euro al mese.

Fare l’addestratore

Come lavorare con gli animali in altri modi? Molti dicono che vorrebbero lavorare in Africa con gli animali e alla base di questa aspirazione c’è sicuramente l’amore nei confronti degli animali esotici, quelli che non si trovano a vivere nei nostri ambienti naturali.

Tuttavia ricordati che ci sono delle ottime possibilità anche per restare in Italia e lavorare con gli animali. Molti per esempio intraprendono la professione di addestratori.

Gli animali, nell’interazione con gli uomini, possono portare tanti benefici, tutti quelli conosciuti dalla cosiddetta pet therapy, e l’addestratore si occupa anche di addestrare diversi animali, come per esempio cani e cavalli, anche attraverso la formazione che riceve direttamente sul posto di lavoro.

Un addestratore di animali può guadagnare circa 700 euro al mese. La professione è sicuramente più remunerativa all’estero, dove viene più ampiamente valorizzata.

Fare l’allevatore

Se vuoi lavorare con gli animali, potresti fare l’allevatore. È spesso un mestiere che si apprende sul posto di lavoro, attraverso una formazione che si esegue a breve termine.

In ogni caso, se si vuole intraprendere la professione in maniera più “scientifica”, occupandosi di selezionare gli animali in base alle loro caratteristiche e alla loro genealogia, si deve possedere almeno un’istruzione superiore. Un allevatore può guadagnare mediamente circa 1.200 euro al mese.

Fare il veterinario

La professione del veterinario implica un lavorare con gli animali soprattutto quelli domestici, come per esempio gli animali tipici da fattoria. Comunque un veterinario può dedicarsi anche alla cura degli animali che si trovano nei giardini zoologici.

Inoltre questa professione ha numerosi sbocchi lavorativi, perché un veterinario può occuparsi anche degli animali che si trovano nelle riserve. Per diventare veterinario si deve studiare all’università e prendere una laurea in veterinaria, il cui corso di studi dura cinque anni.

Alla fine si deve sostenere un esame di Stato per ottenere l’abilitazione. Poi si deve sostenere un altro test di ammissione alla scuola di specializzazione, che dura tre anni.

Per iniziare la professione, il veterinario può fare esperienza in diversi contesti, come le fattorie, lo zoo, gli ambulatori veterinari. Può decidere poi di diventare un professionista dipendente di una struttura in particolare, guadagnando circa 1.300 euro al mese.

In alternativa può decidere di aprire un ambulatorio privato, guadagnando da un minimo di 1.600 euro, ma se si è proprietari dell’ambulatorio la cifra può salire di molto, arrivando in media a 4.000 euro al mese.