Scenografo teatrale: formazione e opportunità di lavoro

288
scenografo teatrale

Lo scenografo teatrale è a tutti gli effetti un creativo, che si occupa di allestire il set all’interno del quale si svolge un’opera teatrale. È molto interessante il lavoro di scenografo teatrale, soprattutto per le doti di grande immaginazione e di stile che implica. In fin dei conti gli spettacoli sono sempre più valorizzati e stanno conquistando sempre di più il pubblico degli appassionati.

La scenografia è molto popolare e ci sono vari ambiti in cui si trovano opportunità di lavoro. Infatti lo scenografo teatrale può spaziare anche nel preparare i set scenografici fondamentali che occorrono anche negli spettacoli televisivi oppure per esempio nella realizzazione delle scenografie che servono mettere a punto le riprese di un film.

Ma vediamo più specificamente quali sono le caratteristiche fondamentali che uno scenografo teatrale deve possedere per poter dedicarsi a questo lavoro e vediamo in che cosa consiste più dettagliatamente il lavoro di scenografo teatrale.

Che cosa fa lo scenografo teatrale

Il lavoro dello scenografo teatrale è molto interessante. Questo professionista si occupa di progettare e di disegnare, quindi di realizzare nel vero senso della parola, tutti gli elementi scenografici che servono per un allestimento di tipo teatrale.

All’interno del teatro agiscono molti creativi, come per esempio lo scenografo costumista, a cui è riservato in particolare il compito di disegnare i modelli dei costumi che gli attori dovranno indossare quando sono in scena.

Tutto sta nell’avere molta creatività, perché chiaramente sia la scenografia che i costumi devono essere rapportati all’opera presentata, all’ambientazione e poi al tipo di opera, come per esempio una commedia oppure altri spettacoli teatrali, come la prosa o il ballo.

Quindi è chiaro che, per adattare tutti questi aspetti, ci deve essere sempre una stretta collaborazione fra lo scenografo teatrale vero e proprio e quello che potremmo chiamare costumista o comunque i due lavori non si discostano di molto.

La formazione dello scenografo teatrale

Come diventare scenografo teatrale? Vediamo ora quali sono i percorsi formativi che possono portare alla formazione per lo scenografo teatrale.

Di solito chi fa questo mestiere tende a formarsi dal punto di vista degli studi artistici. Per esempio c’è anche chi consegue una laurea in architettura o in scuole più specifiche, come gli istituti d’arte o le università in cui è attiva una facoltà dello spettacolo, che in genere viene chiamata DAMS.

Inoltre non bisogna trascurare la formazione che possono avere in ambito teatrale le scuole di arti visive e i corsi di laurea con gli indirizzi appositi di scenografia.

Le opportunità lavorative e le competenze del lavoro dello scenografo teatrale

Le opportunità lavorative per lo scenografo teatrale non mancano decisamente. Infatti, dopo la formazione adeguata, lo scenografo può decidere di intraprendere delle collaborazioni come professionista, per esempio con un team di produzione di spettacoli o con una compagnia teatrale.

A volte si tratta di progetti di lavoro che vengono considerati ottimi anche dal punto di vista della stabilità lavorativa che garantiscono.

Ma quali sono le competenze che uno scenografo deve possedere? La prima dote, di cui abbiamo già parlato, è quella della creatività. Ma ci sono molte altre conoscenze che fanno parte della formazione di un professionista di questo genere.

Basti pensare per esempio alla storia dell’arte, alle tecniche di disegno. C’è anche l’aspetto della moda, che non deve essere assente dalle conoscenze dello scenografo. Quindi la storia della moda, ma anche la conoscenza pratica per ciò che si rivela importante nell’ambito dei tessuti e della realizzazione dei costumi.

Uno scenografo teatrale deve avere la capacità di poter gestire dal punto di vista artistico il set teatrale e potrebbe far parte della sua formazione anche la conoscenza che riguarda gli altri tipi di set, come quello cinematografico o quello televisivo. Infatti aumentare le conoscenze in questo campo potrebbe caratterizzarsi anche come una buona idea per avere più possibilità di trovare facilmente un lavoro.

Altro aspetto da considerare è tutto ciò che riguarda gli allestimenti della scena, quindi tutti gli altri elementi che compongono la scena teatrale, come, per esempio, gli arredi e i materiali di cui essi sono composti.

Altri importanti aspetti su cui deve puntare la formazione per lo scenografo teatrale sono le competenze che riguardano quindi l’architettura, la scenotecnica, l’ottica, la prospettiva, il senso della proporzione e la scultura.